Sai perché la tua mandibola fa click?

13 Gen , 2023 I consigli del fisioterapista

Quanti/e di voi hanno avuto o sentono spesso un click alla mandibola quando si apre o si chiude la bocca, quando si sbadiglia o quando si mangia?

Sempre più spesso questo fastidio si presenta in molte persone, soprattutto nel sesso femminile, con un’età compresa tra i 16 e i 35 anni.

Ma di cosa si tratta esattamente?

Quando sentiamo un click alla mandibola dobbiamo sempre porvi attenzione perché questo nella maggior parte dei casi è sintomo di una PATOLOGIA DISCALE, ossia una problematica relativa al disco.

Vediamo a grandi linee di quali strutture stiamo parlando.

Figura 1

L’ARTICOLAZIONE TEMPORO MANDIBOLARE (figura 1) è una diartrosi condiloidea doppia che mette in relazione i due condili della mandibola e le fosse mandibolari delle due ossa temporali. L’articolazione è considerata doppia poiché tra il condilo mandibolare e la cavità articolare dell’osso temporale si interpone un disco completo (o menisco) che suddivide la cavità articolare in due parti non comunicanti tra loro; l’articolazione viene così distinta in due settori: temporo-meniscale e mandibolo-meniscale o condilo-meniscale. Quindi il disco ha la funzione di “cuscinetto” tra le componenti ossee dell’articolazione, evitando i fenomeni di sfregamento e quindi la degenerazione artrosica.

Figura 2

In una condizione di normalità (figura 2) la mandibola, durante l’apertura della bocca, effettua un movimento di rotazione e di traslazione anteriore, e il disco segue i movimenti del condilo.

Figura 3

Quando invece avviene una DISLOCAZIONE DEL DISCO antero-mediale rispetto al condilo (figura 3), ossia una sublussazione del disco, in cui il disco durante il movimento di apertura della bocca prima scivola in avanti al condilo e poi in un secondo momento viene “ricatturato”, scivolando nuovamente sopra il condilo, producendo il classico rumore del click. Questa condizione patologica è dovuta a diverse cause, solitamente interconnesse fra di loro come ad esempio:

  • PROBLEMI DI MALOCCLUSIONE;
  • BRUXISMO;
  • SERRAMENTO DENTI;
  • TRAUMI;
  • MALATTIE SISTEMICHE TIPO ARTRITE;
  • SQUILIBRI MUSCOLARI;

Nei casi di click mandibolare e quindi di dislocazione del disco, è sempre indicato fare una valutazione con uno specialista che si occupa di problematiche temporo-mandibolari, che possono essere un chirurgo maxillo-facciale, un fisioterapista specializzato nel trattamento nei disturbi temporo-mandibolari, piuttosto che uno gnatologo. Lo specialista prescelto saprà sicuramente indicare il percorso adeguato alla situazione.

Questo articolo è stato redatto dal Dott. Francesco Zampilli, fisioterapista specializzato nel trattamento dei disturbi temporo-mandibolari.

Per info e appuntamenti contattare il num. 3209405683

Potrebbe interessarti anche

Mi chiamo Francesco Zampilli e sono un fisioterapista professionista.
Negli anni mi sono specializzato in terapia manuale, riabilitazione sportiva,
riabilitazione respiratoria e comunicazione efficace in ambito sanitario.

Sono iscritto regolarmente all’ORDINE TSRM-PSTRP di Cosenza.

Il mio studio professionale è situato a Terranova da Sibari (CS), all’interno dell’AREA FITNESS
CLUB, ed è dotato delle più moderne apparecchiature per favorire il recupero dei pazienti.

Partners